Coronavirus, decreto del governo: chiusura di tutte le attività non essenziali

coronavirus nuove misure del governo

Il Decreto del Governo

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ieri sera, in diretta Facebook, ha annunciato una nuovo decreto del governo per dare un’ulteriore stretta per il contenimento del Coronavirus.

Chiusura totale delle attività non necessarie

“Le misure sin qui adottate, l’ho già detto, richiedono tempo prima che possano spiegare i loro effetti, dobbiamo continuare a rispettare tutte le regole con pazienza, con responsabilità, con fiducia.

Sono misure severe, ne sono consapevole, rimanere a casa, rinunciare a radicate abitudini, non è affatto facile, ma non abbiamo alternative. In questo momento dobbiamo resistere perché solo in questo modo riusciremo a tutelare noi stessi e a tutelare le persone che amiamo.

Oggi abbiamo deciso di compiere un altro passo: la decisione assunta dal Governo è quella di chiudere, nell’intero territorio nazionale, ogni attività produttiva che non sia strettamente necessaria, cruciale, indispensabile a garantirci beni e servizi essenziali.”

Con queste parole il Presidente del Consiglio, al termine di una giornata passata con le associazioni di categoria e i sindacati ha informato gli Italiani sulla nuova manovra contenitiva del virus Covid-19.

Quali attività rimarranno aperte

I negozi di generi alimentari e di sussistenza rimarranno aperti senza nessuna restrizione sugli orari di apertura. Una risposta questa ai divieti che alcune regioni avevano già adottato in autonomia.
Saranno inoltre garantiti: farmacie e parafarmacie, servizi bancari e assicurativi, servizi Postali, trasporti e tutte le attività che fanno da supporto ai servizi essenziali del cittadino.
Rimarranno operativi inoltre i lavoratori in smart working.

Emergenza sanitaria ed emergenza economica

E’ sempre più evidente che l’emergenza sanitaria ha portato ad una emergenza economica di grandi dimensioni.

Il premier ha così rassicurato gli Italiani:

“L’emergenza sanitaria – ma lo avevamo previsto – sta tramutando in piena emergenza economica, ma a voi tutti dico: “Lo Stato c’è. Lo Stato è qui”. Il Governo interverrà con misure straordinarie che ci consentiranno di rialzare la testa e ripartire quanto prima.”

 

Annunci

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.